Indifferenza/Compassione #change2

Standard

 

Provare indifferenza verso quanto ci circonda corrisponde, senza un quasi, a uno stato di grigio torpore. Come se nulla potesse toccarti o farti fremere. Non però in senso protettivo. In realtà corrisponde più a una fuga.

Dall’indifferenza si può giungere alla compassione, nel senso profondo di sentire con. E se, anche questa volta, provi a togliere il suffisso iniziatico che si rivolge a un non, allora ti accorgi che c’è una differenza.

Prova, questo cambio, a mio parere merita almeno 500 parole, o forse di più. In ogni caso merita!

indifferenzaCompassione_rid

Disegno di Alessandra Balladore

»

  1. Ti lascio un pensiero veloce poi magari lo rielaboro con calma.
    L’indifferenza è ghiaccio. Duro, freddo e impenetrabile anche se trasparente. Vedo l’altro, la vita ma non la sento.
    La compassione è quel timido sole che fa capolino e lentamente scioglie il ghiaccio lasciando emergere le forme, il contatto attraverso il calore.

  2. L’indifferenza è spesso una forma di difesa o una via di fuga, come spieghi nel post. Proverò a convertire questo sentimento in compassione sperando di riuscire nell’intento quanto prima possibile

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...