Un pensiero per il Carnevale!

Standard

Oggi è Carnevale; ho preso spunto dal suggerimento dell’amica Silvana Sperati e dal suo progetto per oggi a La Fattoria delle Ginestre e mi sono domandata chi potrei essere almeno per un giorno, almeno per oggi…

E ve lo racconto perché viverlo, beh, credo sarebbe bello ma difficoltoso. Lascio spazio alle parole e alla fantasia. E mi prendo l’onere di una digressione pedagogica su, quanto sia necessario e non solo utile, il ricorso e l’esercizio della fantasia, senza dover poi aspettarsi un giudizio in termini di prestazione e o di riuscita. Solo un piacere e un esercizio che allena la mente.

Vorrei essere un uomo, venuto dal Nord, dagli occhi color azzurro ghiaccio, il corpo dai muscoli possenti e delineati, i capelli raccolti in dreads, lunghi e articolati, il viso barbuto e pesanti abiti di stoffa a dare tregua al freddo e, se necessario vigile e pronto a combattere.

Questa la prima metà.

Si perché, potendo immaginare, vorrei allo stesso tempo essere donna, legata, non da sentimenti e altro ma, fisicamente connessa e condivisa con quell’uomo. E come donna sarei scura di pelle, di origine indiana probabilmente, con un viso dolce e deciso, un corpo morbido e caldo racchiuso in un solare saari, pronta ad accogliere chi le chiedesse aiuto.

Un essere metà uomo e metà donna. Non ci sono motivazioni legate a teorie,  rivendicazioni o altro. Solo la voglia di poter “essere partecipe”, almeno nei pensieriVikingVirgi2JPG e nell’immaginazione (quando si dice “mettersi nei panni altrui”) della sensazione di essere entrambe, di potersi guardare allo specchio e riconoscere nella dualità essenziale ma completa. Un bianco e un nero uniti che possano decidere insieme sul proprio essere e la propria vita, almeno per un giorno.

E sul come vivrei e dove, lascio immaginare voi. Sarei lieta se mi raccontaste in quale mondo calereste me(o meglio, quello che io oggi vorrei essere), in queste vesti.

L’immagine a fianco, è stata creata solo per darvi un modesto suggerimento di quello che intendo, con l’aiuto di una delle innumerevoli immagini sul web della serie Vikings e di uno dei suoi protagonisti Travis FimmelL’altra metà è  un ritratto di un avatar, a me caro, fatto dall’amico Phuoc Hanh.

 

 

 

.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...