Ed ecco l’ultimo: TRONO-NODO

Standard

Con un giorno di ritardo (chissà, magari per farvi attendere di più o, semplicemente per un impedimento dovuto a una gita fuori porta) dicevo ecco l’ultimo binomio.

Questo volta le parole TRONO-NODO potrebbero far scaturire una storia d’altri temi in cui i troni erano fatti sedere da chissà quali personaggi oppure annodati in liane e trame differenti. Le regole, baldi scrittori, ormai le conoscete. E’ l’ultima possibilità per questa serie di prove scrittorie…Non perdete l’occasione. Come non l’ha persa, di nuovo, l’amica  Laura,  per il precedente binomio di cui allego qui la storia scaturita.

Il vecchio pescatore aveva sempre qualcosa da raccontare e io lo ascoltavo rapita mentre tutto intorno il sole d’estate sbiancava la spiaggia. Mia nonna stava sotto l’ombrellone e, senza farsi accorgere, mi seguiva con lo sguardo io sedevo accanto al pattino, sulla sabbia sempre calda anche se il sole si era nascosto dietro la montagna. Quel pomeriggio mi parlò dell’anguilla e di come ogni anno vada a riprodursi nel Mar dei Sargassi. Con voce rapita mi disse che quando è il momento: “L’anguilla è capace di uscire dall’acqua e strisciare come un serpente sull’erba umida, nelle notti senza luna, per raggiungere un corso d’acqua o i mare”. Io rimasi a bocca aperta ma, proprio quella notte, mi svegliai urlando perché mi era sembrato di sentire un fruscio sotto il letto. Ma non era un’anguilla.

 

E ora è tempo per il nuovo. Buona scrittura!

IMG_20180726_173615(1)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...