Iscriviti a #HeartChanges

Standard

Eccoci! Questa è l’idea in cui vorrei coinvolgerti. A partire dal 16 dicembre, esattamente 9 giorni prima del Natale vorrei utilizzare la parola per attivare cambiamenti. Scrivere, lasciare tracce è un mezzo formidabile per riuscire a modificare, almeno su di un pezzo di carta o nel web, qualcosa che ci rode dentro, qualcosa che ci provoca dolore o fastidio. Da tempo ho la consapevolezza che se, non proprio terapeutica, la scrittura possa essere almeno portatrice “di nuovo”. E per questo voglio ringraziare chi me lo fece provare per la prima volta, almeno qui, nel gran mare. E mi riferisco a Monia Papa e Alessia Savi. Ho preso coraggio e voglio provare a far sì che altri si possano cimentare in questo cammino.

Dunque in nove giorni potrai cambiare e scrivere di parole; ti invierò, grazie alla tua iscrizione,  una piccola raccolta di scritti che, giorno dopo giorno, suggerirà la parola di partenza e quella di arrivo. E lì starà la forza del tuo cambiamento. Potrai comporre descrivendo cosa quelle due parole e la loro trasformazione ti suggeriscono. Qualunque cosa.

Non per niente l’ho intitolato con questo hashtag #HeartChanges. Solo apparentemente sembreranno modifiche legate a parole, e in ogni caso, è già qualcosa di ragguardevole. L’intento più grande è di riuscire, almeno in parte, a offrire una nuova visione e un differente modo di sentire…E questo grazie alla propria scrittura. Parole e parole che vorrei tu potessi condividere, dopo esserti iscritto o iscritta (per poter avere le parole “originali e cambiate”)  pubblicandole nel tuo blog, su twitter, facebook o instagram con l’hashtag che ormai avrai memorizzato. Ogni giorno pubblicherò sul blog con rimando ai miei social le parole…così non le perderai!

Accanto alla parole ti farò dono di segni grafici che la mia amica Alessandra Balladore ha realizzato appositamente per questo progetto. Mi pare di averti detto tutto. Ora non ti resta che pensarci (non troppo, lasciati prendere da questa possibilità). Se hai dubbi o perplessità (spero di essere stata sufficientemente chiara) non esitare a scrivermi. Hai tempo fino alla mezzanotte del 15 dicembre…Se arrivi dopo, potrai recuperare nei giorni successivi. Forza, spicca il volo!

gabbiano

P.s. Molto probabilmente il campo “Se vuoi lasciare un messaggio” ha tratto un po’ in inganno…Confesso che ci ho riflettuto dopo quando mi sono arrivati i primi e qui non comparivano, poiché il contact form qui sotto è abilitato a mandare il tutto (la vostra e-mail, il nome e l’eventuale indirizzo del vostro sito) per dare il via alla vostra iscrizione…Ecco, dunque ho tolto lo spazio per i commenti che resta, come ogni volta, a fine del post: cliccando su lascia un commento. Grazie e scusate! Per rendere visibili i due commenti arrivati li posto io ora con i nomi qui sotto, tra i commenti.

 

E lui, non poteva proprio mancare…

»

  1. Monia Papa(https://calamoscrittorio.wordpress.com/) ieri alle 19;42 scriveva;
    Ma quanto sono belli i progetti che spiccano il volo, e ridisegnano geografie con il loro volare di nido in nido?
    Vai Monica, lo sai quanto io creda in te!

    Ho un dubbio, che magari potrebbero avere altri tuoi lettori e quindi te lo scrivo qui così tu rispondi e anche gli altri lettori non hanno più questo dubbio: ma la parola d’inizio e di chiusa del pensiero da elaborare come verrà inviata? La pubblicherai sul blog? E i “pamphlet” (speriamo non solo polemici!) dove dovrebbero essere pubblicati? Su Twitter, dato anche l’apposito hashtag, o anche altrove?

    Intanto un grosso in bocca al lupo (anche se non ne hai bisogno).

    • Cara Monia https://calamoscrittorio.wordpress.com/ grazie; ho apportato alcune modifiche al post così dovrebbe essere più chiaro (a volte l’emozione per una nuova “corsa” taglia un po’ le gambe). La parola d’inizio verrà pubblicata ogni giorno almeno qui oltre ad essere ricevuta come “corpo scritto” in pdf a chi dà la propria adesione. Si potrà pubblicare il proprio elaborato, ognuno nel proprio blog, come commento alla pagina in cui viene pubblicata la parola o lasciarne stralci nel mare del web con l’ hashtag #HeartChanges. Tui cosa fai, sarai dei nostri?

  2. Alessandra Balladore il 9 dicembre allae 17; 35 scriveva;
    Grazie Monica per avermi ancora una volta resa partecipe delle tue belle iniziative 😆
    Invito tutte le amiche/amici del blog a partecipare e vivere INSIEME questa occasione di evoluzione attraverso le parole.
    Alessandra

  3. Ciao Monica, nemmeno io ho capito bene di cosa si tratta. Ma hai colpito nel segno!
    Se nel testo di un’amica leggo “parole”, “scrivere”, “lasciare traccia”, “cambiamento” come posso esimermi dall’esperimento? E poi mi citi anche le mie due Muse, Monia e Alessia. E come si fa a dirti di no? E voliamo!

    • Cara Emma…domani si comincia con la prima coppia di parole. Qui sul blog…e potrai lasciare la tua traccia come commento o scrivere sul tuo blog e spargere tutto in giro con l’ hastag #HeartChanges o/e #change1…perdona se poco chiaro, è la mia prima volta in questa veste. E poi ti giungerà un “plico virtuale” per organnizzarti con le parole, insomma oltre alla pubblicazione giorno per giorno un memorandum a casa ! Dai si parte!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...